Un proverbio per le donne

Non ci avevo mai fatto caso. Stavo cercando nel mio libro dei proverbi napoletani un detto da proporvi per celebrare la festa della donna. In effetti ne ho trovati tanti, ma tra essi nessuno delineava la figura della donna in positivo. Allora mi sono chiesta come mai la tradizione popolare napoletana avesse un simile atteggiamento misogino. Riflettendo poi ho notato che quasi tutti i proverbi sottolineavano l’aspetto di pericolosità della figura femminile, la cui bellezza e astuzia può rovinare un uomo più dell’effetto del passaggio di un battaglione di soldati (tira chiù ‘nu pilo e femmena ca mille bastemiénte). Allora mettendo da parte la scontata interpretazione di maschilismo meridionale, ho letto in positivo la maggior parte di questi detti, riconoscendo piuttosto nel maschio napoletano una sorta di soggezione e di temuta dipendenza nei confronti delle donne, spesso espressa con locuzioni emblematiche:

‘E femmene ne sanno una chiù d”ò diàvulo”

(le donne ne sanno una più del diavolo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *